mercoledì 18 agosto 2010

Crema chantilly o crema diplomatica

Pare che la crema chantilly fu ideata nel XVII secolo da un francese, François Vatel, che lavorava nelle cucine del principe di Condé nel feudo Chantilly. François Vatel fu al servizio del sovrintendente alle finanze del regno di Francia Fouquet e del principe di Condé, preparando per loro banchetti spettacolari e gustosissimi. La sua ricetta originale della crema chantilly è parecchio differente da quella che conosciamo, la crema chantilly che si ottiene unendo la crema pasticcera (aromatizzata alla vaniglia e limone) alla panna montata. La ricetta originale non prevede la crema pasticcera, ma panna fresca zucchero a velo e vanillina e veniva offerta poi in coppette guarnita di fragoline di bosco e  foglie di menta. Questa che vi darò io con la crema pasticcera non è infatti l'originale ricetta della crema chantilly, questa che vi propongo in realtà si chiama crema diplomatica, ma ormai tutti la chiamiamo e la conosciamo come crema chantilly. Comunque non appena avrò la possibilità, farò la ricetta originale e ve la posterò :). Per adesso eccovi questa ricetta proprio ideale per farcire torte, come il pan di Spagna.



INGREDIENTI:

4 tuorli
110 gr di zucchero
50 gr di farina 00
500 ml latte freddo
1 bustina di vanillina
la scorza di un limone
250 ml di panna da montare


PROCEDIMENTO:

Mettete il contenitore dove monterete la panna in freezer (questo è un piccolo trucchetto per montare meglio e più velocemente la panna).


Sbattete i tuorli con lo zucchero con una frusta fino ad ottenere un composto morbido.



Aggiungere lentamente la farina setacciata con un colino.



Amalgamate mescolando continuamente per evitare il formarsi di grumi.



Appena il composto sarà morbido e liscio versare molto lentamente a filo il latte freddo, mescolando in continuazione con la frusta.



Infine, aggiungete la scorza di limone grattugiata (solo la parte gialla) e la vanillina.



Mettete sul fuoco e portate ad ebollizione, mescolando sempre.



Quando bolle abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 3/4 minuti o fino a quando vedete che la crema si è addensata.



Coprite la crema pasticcera con la pellicola trasparente (questo serve ad evitare la formazione dell'odiosa crosticina che si forma in superficie a contatto con l'aria :) ). Mettetela in frigo a raffreddare per una ventina di minuti.



Montate la panna a neve.



Quando la crema pasticcera sarà completamente fredda aggiungetela alla panna e amalgamte i composti delicatamente con movimenti dal basso verso l'alto.

Ecco pronta la vostra crema chantilly.

8 commenti:

  1. ciao, posso suggerirti un trucchetto utile e ingegnoso???? ;)
    per evitare l'odiosa pellicina che si forma sulla crema pasticcera quando si raffredda, invece di usare la pellicola trasparente (con le alte temperature c'è sempre il rischio che rilasci sostanze nocive x la salute), prova a passare un pezzo di burro sulla superficie della crema... si scioglierà al solo contatto, per via del calore della crema, x cui ne basta proprio un velo...
    ti assicuro che funziona lo stesso, ed è sicuramente più salutare!!! ;)
    una volta raffreddata la crema basterà una mescolata e quel poco di burro sparirà. :)
    ciao ciao e complimenti x il blog! ;)

    RispondiElimina
  2. ma che gentile, grazie del consiglio lo userò dalla prossima volta :)

    RispondiElimina
  3. ciao Mimì vorrei porti un quesito: è possibile, se tu sai, sostituire il mascarpone alla panna per ottenere la crema chantilly, dato che ho una confezione di mascarpone che non so in che modo smaltire a parte il solito tiramisù? Grazie in anticipo =>

    RispondiElimina
  4. ciao anny come stai? spero tutto bene. Guarda con il mascarpone potresti preparare una crema al mascarpone che ho preparato per preparare della frutta secca, ti pregherei di provarla con i datteri così come la mia ricetta lo propone se possibile, ti leccherai le dita!!!
    la crema è davvero buonissima la trovi qui http://lericettedimimi.blogspot.com/2011/03/datteri-ripieni-di-mascarpone-e-noci.html

    RispondiElimina
  5. se vorresti qualche altra idea fammi sapere ;)

    RispondiElimina
  6. Tutto bene,grazie....Grazie mille per la proposta,la proverò senz'altro e non esiterò a porti i miei dubbi vista la tua massima cortesia..grazie ancora e a presto! ;)

    RispondiElimina
  7. Ciao. Posso avere un chiarimento. Io di solito uso la panna già zuccherata devo diminuire lo zucchero nella crema? In che quantità? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anch'io ho usato panna già zuccherata nella ricetta, non devi modificare nessuna dose segui la ricetta così com'è.

      Elimina